FIN SULLA LUNA

La forza di un sogno e il coraggio delle grandi rivoluzioni raccontate con gli occhi e lo stupore di un ragazzino

20 luglio 1969, 22:17 ora italiana.
Una sera d’estate, calda, torrida, probabilmente come questa che stiamo vivendo. Un lungo viaggio verso un posto tanto ambito ma mai visitato, un televisore e occhi attoniti in tutto il mondo che aspettano di assistere in diretta ad un vero e proprio prodigio.
Un grande sogno, il sogno dell’umanità, sta per realizzarsi. Un cerchio, aperto anni prima e che ha attratto al suo interno tanti uomini di scienza e più nazioni, sta per chiudersi.
8 giorni, 3 ore, 18 minuti e 35 secondi. Questo il tempo impiegato dall’equipaggio dell’Apollo 11 per segnare un nuovo record, portare a compimento una delle più grandi imprese in campo scientifico e tecnologico, scrivere una nuova pagina della storia dell’umanità: atterrare sulla luna. Un uomo che cammina sulla luna? Chi avrebbe mai pensato, in quegli anni, che sarebbe diventato realtà e non una bizzarra idea rivoluzionaria? Chi avrebbe mai scommesso che dei tentativi in campo scientifico avrebbero portato ai risultati tanto attesi?
A non perdere mai la speranza in una simile missione c’era, in una grigia Torino di quel 1969, Max, un ragazzino che frequentava la seconda alla scuola media Lagrange e che in camera aveva il poster di un uomo, il primo ad essere lanciato in orbita, un astronauta, un amico per lui: Jurij Gagarin.
12 anni, poche certezze e tanta curiosità, tante domande che frullavano nella sua testa, ma due soli punti saldi: la sua smisurata passione per lo spazio e l’amicizia con Eli, sua coetanea, aspirante ballerina che indossava splendide mini. A scandire i ritmi di un tempo di rivolte e cambiamenti, le avventure che porteranno il ragazzino a crescere in fretta e ad afferrare proprio in quegli anni il futuro che avrebbe cambiato la sua vita.
La fermezza e la fame di conoscenza e di esplorazione del giovane Max, le speranze, le paure, le proteste, le lotte e le conquiste, le delusioni, le mire e i sogni dei giovanissimi e degli studenti in un clima particolarmente caldo, quale  quello del post ’68, sono i temi che vanno ad animare le pagine de La mini e la luna, un libro dove «parole e immagini hanno lo stesso peso».
Scritto da Sofia Gallo e illustrato da Otto Gabos, il libro è stato pubblicato nel 2018 da Libri Volanti all’interno della collana “Rivoluzioni”, «dove verità storica e finzione letteraria, ideali collettivi e sentimenti individuali si fondono per far fare un primo salto nell’aria libera delle storie».
Nata nel giugno del 2014, all’interno del Gruppo Editoriale Le Impronte di Pisa, la casa editrice si pone l’obiettivo di «regalare voli all’immaginazione già libera di bambini e ragazzi, perché, attraverso i libri, quella libertà cresca, si perfezioni e si irrobustisca fino a diventare irriducibile».
Un libro che ci instilla la forza di credere nei propri sogni e di lottare sempre per ciò in cui si crede, perché accade, a volte, che il sogno si avvera. Le impronte nella polvere lunare degli scarponi degli astronauti erano questo agli occhi di Max: un sogno. Eppure una sera d’estate, in un buio pub londinese, tra birra alla spina, foto di attori famosi e targhe delle varie città del mondo, circondato dalla persone a lui più care, capì che quel sogno ormai era tangibile. E, travolto dalla miriade di emozioni, vedendo sullo schermo della tv le immagini dei due astronauti – Neil Armstrong e Buzz Aldrin – che muovevano i primi passi sul suolo lunare, arrivò a pensare che «quegli uomini camminassero per  lui e raccogliessero i 21,5 kg di materiale lunare per affidarli direttamente a lui e pianse di gioia».
Dopo quella notte niente sarebbe stato più come prima. A cambiare non fu solo la vita di Max, ma
la storia dell’umanità intera.
Un libro scorrevole, emozionante, travolgente. La storia di alcuni giovani e della loro voglia di cambiare le sorti del mondo perché, si sa, «senza rivoluzioni il mondo non va avanti».
Uno sguardo al passato per poter guardare con più coscienza e ragionevolezza al futuro.
Un libro che scruta, esamina e sviscera alcuni dei più grandi passi fatti dall’umanità. Delle pagine da sfogliare, leggere e capire. Capire per conoscere. Necessariamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *