IN TOSCANA SI TROVA IL PONTE PIU’ LARGO D’EUROPA

Piazza della Repubblica, chiamata anche il “Voltone”, grossa volta, è quel ponte che passa sopra il fosso Reale a Livorno ed è  raggiungibile sia dalla stazione centrale, percorrendo per un km il viale Carducci, sia dal porto percorrendo via Grande.

La costruzione di piazza della Repubblica risale al XIX secolo grazie al progetto di Luigi Bettarini, originario di Portoferraio, che collaborò con Luigi Bosi per una nuova attività edificatoria all’interno di Livorno. 

Larga 80 metri e lunga 240 metri, la piattaforma centrale della Piazza è di forma ovale ed è circondata da lampioni, panchine in marmo e colonnine per la sosta dei cavalli, in origine infatti era un luogo di ritrovo per le carrozze e per lo scambio delle merci.

Quando ci troviamo nella Piazza è impossibile non notare due imponenti statue, una di fronte all’altra, che rappresentano i granduchi lorenesi Ferdinando III e Leopoldo II, realizzate da Francesco Pozzi e Paolo Emilio Demi.

Successivamente la statua del Demi fu distrutta durante i moti risorgimentali e sostituita con quella attuale di Emilio Santarelli. 

La statua del Demi oggi è visibile in piazza XX Settembre.

Il Fosso Reale, che passa sotto il Voltone, fa parte dei patrimoni dell’umanità ed è visibile dalla Piazza dalle grate in ghisa.

Percorrendo il Fosso in battello, invece, è possibile ammirare le insegne dei vecchi negozi che erano raggiungibili solo via mare e che si trovano sotto alla Piazza.

Durante il periodo estivo vengono organizzati dei giri in battello proprio per scoprire da un’altra prospettiva quegli angoli della città di Livorno che possono essere apprezzati meglio soltanto dalla prospettiva dei fossi che attraversano il caratteristico Quartiere Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *