A Vecchiano si va.. “Al Cinema con i Nonni”

Sarebbe dovuta essere ieri la prima proiezione del ciclo di film per giovanissimi dal titolo “Al Cinema con i Nonni” ma il tempo è stato avverso e il progetto di UISP di Pisa “Insieme per Benessere” ha dato il via alla rassegna stasera, 1 settembre, a Vecchiano vedendo già la partecipazione di 30 persone. Il progetto è finanziato dalla Regione Toscana e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con il patrocinio del Comune di Vecchiano. In p.zza P.P.Pasolini la UISP con la collaborazione dell’amministrazione comunale ha allestito uno spazio “cinema” assolutamente sicuro ed in coerenza con le prescrizioni derivate dall’emergenza covid 19 e, purtroppo, ancora in essere.

La partecipazione è assolutamente gratuita e aperta a tutti coloro che vogliono partecipare a questo evento collettivo di fine estate che vuole essere di buon auspicio per la prossima riapertura delle scuole e la ripresa delle attività produttive e culturali. La scelta dei film è a cura dei giovani di APS Circolo Culturale di cinema e comunicazione. Lo spazio sarà aperto dalle ore 20.30 per permettere a tutti di prendere posto con le dovute attenzioni e cautele (a tutti verrà misurata la febbre e registrato nome cognome e telefono) ed il numero dei posti a disposizione è fissato in 100.

I film sono rivolti ai giovanissimi ed alle loro famiglie, le proiezioni cominceranno alle 21.30 in p.zza P.P.Pasolini. Questo il programma:

1 settembre: Come d’Incanto.

2 settembre: Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo- il ladro di fulmini.

3 settembre: Rango.

La manifestazione fa parte di un programma ben più ampio di attività che sono iniziate con il mese di febbraio interrotte per il lockdown e riprese a partire dall’inizio del mese di luglio. Oltre la rassegna cinematografica sempre nel mese di settembre saranno, infatti, svolte gite, cene sociali e tante altre iniziative rivolte al miglioramento immediato della qualità della vita degli anziani del territorio di Vecchiano e non solo. Un occasione per dare peso alla voglia di comunità sempre più necessaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *