COVID-19 – PISA SI AVVIA ALLA FASE 2

Accesso contingentato dal 4 maggio per i parchi pubblici pisani, l’ha stabilito il sindaco Michele Conti con un’ordinanza firmata ieri, giovedì 30 aprile, in seguito all’emanazione del Dpcm del 26 aprile e dell’ordinanza della Regione Toscana.

I parchi interessati sono quattro : il Giardino Scotto, il Parco della Cittadella, il parco di via Abba  e il Parco dei Santi Cosima e Damiano.

Gli accessi saranno regolati dagli agenti della Polizia Municipale e  da personale di Euroambiente, che  vigileranno sul numero dei presenti all’interno del parco , al fine di evitare assembramenti  e garantire il rispetto della distanza interpersonale che ricordiamo, dovrà essere di almeno due metri in caso di attività motoria.

I parchi apriranno dalla 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, il numero massimo di persone  sarà di 150 per il Giardino Scotto, 50 per  il parco di via Abba , 100 per il Parco della Cittadella e 15 per il Parco dei Santi Cosima e Damiano. 

Si ricorda che, le aree verdi non recintate,le aree cani e le aree fitness, saranno interdette ai cittadini, dato che non vi sarebbero le condizioni necessarie per garantire il rispetto delle condizioni di sicurezza igienico sanitarie.

“Si tratta di un primo tentativo di tornare alla normalità – commenta il sindaco Michele Conti – un primo passo per disciplinare l’accesso ai parchi e alle aree verdi, alla luce delle disposizioni del decreto sulla fase 2 dell’emergenza coronavirus e dell’ordinanza della Regione Toscana. L’ingresso nella fase 2 dovrà prevedere aperture graduali sia di spazi pubblici, uffici e attività commerciali, che potranno essere estese solo se la diffusione del contagio sarà mantenuta sotto controllo. Non dimentichiamo che l’emergenza sanitaria è ancora in atto, il virus è sempre diffuso e al momento non è stata ancora individuata una cura certa o un vaccino che ci possano garantire la guarigione sicura o l’immunità. Quindi le restrizioni e il rispetto del distanziamento sociale sono ancora valide e costituiscono l’unico strumento a nostra disposizione per fare da argine alla diffusione del virus. Faccio appello al buon senso dei cittadini, ancora di più adesso che andiamo verso la fase 2 delle riaperture, affinchè si continui a rispettare le misure di scurezza e di protezione individuale, rispettando la ratio del decreto governativo e soprattutto considerando che potremo tornare ad una vita più normale soltanto se saremo tutti capaci di rispettare le regole. Sarà possibile fare sport solo andando a piedi o in bicicletta con partenza e rientro alla propria abitazione. Tanto per essere chiari non si potrà prendere l’auto e raggiungere il litorale o le Piagge per fare la passeggiata. Mi preme anche specificare che l’ordinanza che vieta l’accesso alle spiagge e all’arenile per il territorio comunale di Pisa continua a essere in vigore e i controlli della Polizia Municipale proseguiranno, per verificare che le passeggiate avvengano nel rispetto delle regole e che le persone non creino assembramenti pericolosi per la salute pubblica”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *