FAIRSATURDAY 2018

Si è svolta la seconda edizione del Fairsaturday a Pisa.

Sabato 24 Novembre presso i Vecchi macelli.

Moltissime le associazioni presenti invitate dal Dott. Vincenzo Rizzo, vicepresidente di ISBEM, organizzatore della manifestazione.

Una giornata ben organizzata, lunga e colma di eventi interessanti.

Il tutto è partito con una tavola rotonda che ha visto ospiti di eccellenza come il Proff. Franco Mosca, creatore della fondazione Arpa, il nuovo assessore Gianna Gambaccini nonché presidente della società della salute, il Presidente Della pubblica Assistenza Daniele Vannozzi  e non solo, erano infatti presenti anche figure di riferimento per altre associazioni tra cui , Croce Rossa Italiana, Csi Pisa, Confesercenti Toscana Nord, Associane invalidi Civili e LILT che hanno parlato e si sono confrontati su temi importanti e sul ruolo delle associazioni rispetto ai cittadini.

Spiega Vincenzo Rizzo – Fair Saturday è una mobilizzazione culturale con impatto sociale che si svolge l’ultimo sabato di novembre, il giorno dopo il Black Friday, massimo esponente del consumismo. Artisti ed enti culturali di tutto il mondo si uniscono in un festival globale, con un solo requisito: appoggiare, tramite il loro evento, un progetto solidale a loro scelta. La nostra giornata è andata bene, avevamo un obiettivo che era quello di sensibilizzare le associazioni per portare questo progetto, arte e cultura in salute, nei quartieri, far vedere come la sensibilità immaginata, con diverse forme di arte, potesse aiutare le persone a sentirsi più coinvolte nella gestione della propria salute.

Conclude spiegandoci le iniziative future – le associazioni del territorio che si occupano di soggetti fragili hanno risposto in maniera egregia, è nata cosi una bellissima giornata da cui sono nate anche molte proposte interessanti, come ad esempio l’utilizzo del fumetto per sensibilizzare i cittadini, tutte idee interessanti che nei prossimi mesi verranno portate avanti nei quartieri Pisani. –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *