A FEBBRAIO SI CELEBRA L’AMORE

 

Febbraio oltre ad essere famoso come il mese più corto dell’anno è conosciuto anche come il mese degli innamorati.

Tutti conosciamo il giorno di San Valentino, che ricorre il 14 febbraio. È una delle feste che accomuna quasi tutti i paesi del mondo, infatti viene celebrata in Europa, nelle Americhe, fino all’estremo Oriente.

È un’occasione per passare del tempo con le persone che amiamo, trascorrendo una giornata diversa dal solito.

La sua origine inizia nel lontano Medioevo, la festa prende il nome dal Santo Valentino da Terni e venne istituita dal Papa Gelasio I, nel 496.

L’origine del significato della festa è molto incerto, sebbene la figura del Santo fosse riconducibile al messaggio d’amore, il collegamento con gli innamorati è si pensa sia posteriore.

Oggi, soprattutto nei paesi di cultura anglosassone la festa viene celebrata con lo scambio di “valentine” bigliettini d’amore sagomati a forma di cuore o comunque riconducibili all’immagine di Cupido, con arco e frecce.

Nel XIX secolo la festa ha alimentato la produzione commerciale, la Greeting Card Association ha stimato che ogni anno, nella ricorrenza di questa festa, vengono spediti circa un miliardo di bigliettini d’auguri, di fatto viene collocata al secondo posto dopo Natale come festa più amata.

Gli Stati Uniti seguirono l’esempio della Gran Bretagna e divennero venditori di bigliettini su scala mondiale.

Per gli Americani San Valentino non è identificata solamente come la festa degli innamorati bensì come quella di tutti i legami d’affetto. I bigliettini vengono scambiati anche fra gli amici più cari e la famiglia. 

In Giappone questa festa è celebrata diversamente: le donne preparano dei cioccolatini che danno come dono agli uomini, quest’ultimi dovranno ricambiare il pensiero esattamente il mese successivo, il 14 Marzo, nella festa definita “White Day”, offrendo cioccolato bianco.

In occasione di questa ricorrenza, i fidanzati sono soliti scambiarsi i doni ma quello che conta non è il regalo materiale ma il valore affettivo. 

I regali più gettonati sono le rose o i cioccolatini accompagnati dai bigliettini d’amore, oppure una buona cena con un buon vino. 

Nelle pasticcerie in onore di questa festa è possibile trovare torte a forma di cuore. 

Ma la cosa importante da ricordare è che non bisogna aspettare il 14 febbraio per festeggiare l’amore che proviamo verso una persona ma va ricordato sempre, ogni volta che ne abbiamo la possibilità.

Non rimane che augurarvi un Buon San Valentino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *