CARISSIMO PINOCCHIO … CI VEDIAMO SU ZOOM! IL 2 E 3 GENNAIO

APPUNTAMENTO CON PINOCCHIO GAME, IN STREAMING DAL TEATRO NUOVO

La celebre e immortale favola di Carlo Collodi, Pinocchio, in una versione rivisitata in chiave contemporanea.

È quanto proposto dalla creatività della regista e coreografa napoletana Flavia Bucciero, fondatrice della compagnia Movimentoinactor Teatrodanza, per lo spettacolo Pinocchio Game, in programma sabato 2 e domenica 3 gennaio, alle ore 21:30, sulla piattaforma Zoom.

Su richiesta di alcuni coreografi americani, sabato ci sarà anche una proiezione straordinaria alle 7:30 PM, orario di New York (corrispondente all’1:30 di notte italiana) per permettere a chi vive negli USA di assistere allo show.

L’evento vanta il sostegno dalla Fondazione Pisa e si inserisce all’interno di una rassegna di teatro digitale ideata per far sopravvivere la cultura ai tempi del Coronavirus.

Attraverso la sinergia di musica, danza e installazioni video, la storia del burattino viene narrata all’insegna della modernità. Il protagonista, intento a giocare a un videogioco, viene risucchiato dal PC. Si ritrova dunque catapultato in un mondo di burattini e burattino manipolato lui stesso.

Mentre la trama si snoda troviamo tutti i personaggi che abbiamo conosciuto, amato e temuto quando eravamo piccoli: il grillo parlante, la fata turchina, Mangiafuoco, il gatto e la volpe, Lucignolo e tanti altri. Manca all’appello soltanto Geppetto, perché per questo Pinocchio è la realtà virtuale stessa a sostituirsi alla guida paterna.

Lo spettacolo sarà trasmesso in diretta dal Teatro Nuovo di Pisa, dove sul palco si esibiranno gli interpreti e danzatori Leila Ghiabbi, Fausto Paparozzi, Laura Fresin ed Elisa Paini, che accompagneranno gli spettatori in questo viaggio onirico, caratterizzato da luci, colori, musica e scenografie digitali.

La messa in scena visiva è realizzata da Valerio Ciminelli e Massimiliano Siccardi.

Non sarà uno spettacolo rivolto solamente ai più piccoli, anzi, l’obiettivo della compagnia è quello di far riflettere soprattutto gli adulti.

Viene infatti dato risalto ad alcune virtù tipiche del contesto contadino in cui nacque la storia di Collodi, come ad esempio l’importanza del cibo e di contenere gli sprechi, il rispetto delle istituzioni, tra cui la scuola, e della legalità.

Tutto questo viene decontestualizzato ed inserito nella realtà odierna di degrado urbano e di perdita dei valori. Troviamo un Pinocchio a tratti narcisista e maschilista mentre le figure femminili hanno personalità poco definite, ambigue e spesso sono personaggi marginali. Le voci fuori campo parlano in toscano, napoletano e inglese per indicare una multiculturalità in equilibrio precario, tematica che da sempre sta a cuore a Movimentinactor.

Una riflessione rap sull’abuso del Web, in particolare da parte delle giovani generazioni, caratterizza il finale, visionario ed evocativo, con un brano scritto da Davide Sereni, mentre tutte le altre musiche sono del pianista, compositore e critico Antonio Ferdinando Di Stefano.

I biglietti hanno un costo di 10 euro ciascuno e si possono acquistare sul sito del Teatro Nuovo.

Per ulteriori informazioni si può contattare il numero 392 3233535.

4 pensieri riguardo “CARISSIMO PINOCCHIO … CI VEDIAMO SU ZOOM! IL 2 E 3 GENNAIO

  • 1 Gennaio 2021 in 21:03
    Permalink

    Molto importante il coinvolgimento anche degli spettatori americani. La cultura richiede il sostegno di tutti in questo momento difficile. Bene inoltre la riflessione sull’abuso del web, mai cosi’ diffusa come in questo periodo di isolamento forzato.

    Risposta
  • 1 Gennaio 2021 in 23:49
    Permalink

    Sarà molto interessante, non vedo l’ora di vederlo.

    Risposta
  • 2 Gennaio 2021 in 17:09
    Permalink

    Ganzo Pinocchio risucchiato da un gioco del pc! Un modo ironico e fantasioso per rispolverare l’intramontabile fiaba dell’infanzia e riflettere sul mondo (ben poco fiabesco) nel quale viviamo.
    Grazie all’autrice dell’articolo e alla vostra rubrica per aver reso noto l’evento.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *