IL CIRCO DEL FUTURO – ADDIO SFRUTTAMENTO E SOFFERENZE

Il Circo tedesco Roncalli è il futuro degli spettacoli itineranti, sempre stato all’avanguardia e alternativo, ha abbandonato l’uso e lo sfruttamento di veri animali per gli spettacoli ed ha iniziato a proporre al pubblico gli ologrammi.

Il circo Roncalli fu fondato nel 1976, famoso per i suoi show innovativi, ha deciso di realizzare spettacoli con gli ologrammi grazie a 11 proiettori, quindi ha unito la tradizione all’evoluzione, evitando lo sfruttamento di animali.

La presenza di clown e acrobati è garantita ma la loro esibizione si unisce alle nuove tecnologie creando uno spettacolo mai visto prima.

Lo sfruttamento di animali, mal nutriti e obbligati a vivere in un ambiente che non gli appartiene è diseducativo per i bambini a cui spesso sono rivolti questi spettacoli, la tecnologia d’altro canto permette di vivere il sogno del circo senza abusi e sofferenze. 

Il fondatore del circo ha intenzione di realizzare show plastic free per l’avvenire.

Anche dal punto di vista legislativo molti paesi hanno vietato i circi con animali, perché lo sfruttamento non è più accettato dal grande pubblico.

In europa molti paesi hanno iniziato questa battaglia contri lo sfruttamento animale, l’Italia si sta omologando a questo pensiero.

Tar Toscana ha respinto il ricorso presentato dal circo Millenium Orfei contro il comune di Lucca, il circo ha perso e non potrà utilizzare gli animali negli spettacoli.

L’antica arte circense è l’arte nell’esibizione creata dagli acrobati, dai clown, dai ballerini, non sono i domatori di leoni o gli elefanti, gli orsi o le tigri malnutrite costrette a rappresentazioni di dubbio gusto. 

La parola spettacolo significa:

manifestazione artistica o ricreativa presentata a un pubblico, capace di suscitare notevoli impressioni emotive.

Le impressioni emotive che dovrebbe presentare un circo dovrebbero essere d’ilarità, di gioia, non di orrore, tristezza e sofferenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *