Ragli&Sonagli per crescere in natura

Non manca molto all’inizio del nuovo anno scolastico ma ci sono ancora molte incertezze su una ripartenza in sicurezza. Questo però non ferma un gruppo di genitori ed educatori che, accompagnato dalle linee guida del ministero, si è riunito per dar vita ad un nuovo progetto ludico ricreativo.

Trasversalità, gioco libero e fiducia sono le 3 parole chiave di Ragli&Sonagli, il progetto continuativo di Outdoor Education e apprendimento esperienziale rivolto a bambini di età compresa tra i 3 e 6 anni e che si svolgerà presso il Centro “il Nuovo Fontanile” a Coltano – PI.

Ognuno di noi apprende quando esce dalla propria zona di comfort: la base di ogni pedagogia. Se l’adulto fatica ad uscire dalle proprie sicurezze, per un bambino è quasi una costante proprio perchè spinto verso la conoscenza e l’apprendimento. Proprio per questo il progetto vedrà i bambini dai 3 ai 6 anni svolgere le attività principalmente all’aria aperta come unico gruppo. Saranno immersi in un ambiente di per se vivo, ricco di biodiversità, di colori, stimoli e suoni e automaticamente in base ai propri tempi, ritmi e proprie passioni e a quello che ogni bambino è, usciranno con delicatezza dalla propria zona di comfort per andare ad apprendere.

I bambini saranno seguiti in un rapporto di 1 adulto ogni 7 bambini da educatori esperti ma anche da artisti e artigiani per creare trasversalità di competenze come è trasversale e ricco il modo di apprendere dei bambini stessi. Il rapporto 1:7 favorirà la conoscenza tra bambino ed adulto necessaria per creare un rapporto di fiducia in cui il bambino sarà libero di poter fare la propria esperienza riconoscendo però l’autorevolezza dell’adulto.

Le giornate saranno scandite da rituali che spesso e volentieri vengono richiesti dai bambini stessi ma anche da laboratori proposti dagli educatori in base a quelli che sono gli interessi dei bambini. Le attività, basate principalmente sul gioco, saranno tarate a seconda delle età, degli interessi e delle richieste dei bambini senza venire meno agli obiettivi dell’approccio quali: favorire l’esplorazione sensoriale e la propriocezione; Favorire il riconoscimento e la codifica dell’espressione emotiva che è molto importante; favorire anche la sperimentazione dell’ambiente stesso nelle relazioni.

“Ragli&Sonagli – ci spiega Enrica Mariucci, educatrice del progetto – nasce dalla volontà di un gruppo di genitori ed educatori per dare un’opportunità innovativa e un’alternativa potente alla vita quotidiana dei bambini e delle bambine. Per permettere loro di far emergere nuovi comportamenti e nuove capacità migliorando le dinamiche emotive e relazionali che a difficoltà emergono in una classe chiusa”.

 

qui la pagina facebook di Ragli&Sonagli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *