STRADE BIANCHE DEL LITORALE – SI RIACCENDE LA POLEMICA

Strade Bianche, soluzione al litorale congestionato?

Una scena che ormai si ripete in continuazione tutti i weekend, Sono state avanzate diverse proposte per ovviare al problema e come tutti gli anni si è acceso un forte dibattito sulle strade bianche.

Da una parte Confcommercio che spinge, per l’apertura delle strade, dall’altra Legambiente che si oppone fermamente e tramite comunicato stampa spiega le proprie motivazioni :

“ Come associazioni ambientaliste che da decenni si battono per conservare e valorizzare un territorio unico, dobbiamo ribadire che aprire le strade bianche non solo sarebbe inutile perché alla fine di queste strade le auto ritroverebbero gli stessi ingorghi, che verrebbero solo spostati un po’; inoltre le dimensioni di tali strade, se occupate dalle auto, sono insufficienti per i mezzi di soccorso e un eventuale incendio o un incidente potrebbero trasformarsi in una tragedia lasciando intrappolate nelle auto decine di persone; infine i danni per la flora e la fauna sarebbero significativi non solo per l’elevato rischio incendio, per la presenza di vaste aree con erbe secche ai margini delle strade medesime, ma anche per il disturbo arrecato dai mezzi motorizzati. Oltre a ribadire i concetti sopra, che ogni anno cerchiamo di spiegare, vogliamo anche sottolineare un particolare spesso ignorato da chi ripropone una soluzione ritenuta miracolosa, ma che è perfettamente inutile. Da diverso tempo ormai, il Parco ha modificato il Piano di Gestione di Tombolo-Coltano per consentire la realizzazione di infrastrutture che darebbero un forte contributo nel rendere più fluido il traffico del litorale. Sono previsti grandi parcheggi scambiatori per raggiungere il litorale, come avviene in decine di località balneari in Italia che si sono dotate di strutture simili. “

Risponde il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa ,Federico Pieragnoli, chiarende le motivazioni che hanno spinto Confcommercio a tale richiesta: “Non comprendiamo i timori aprioristici degli ambientalisti, considerando l’attuale e disastrosa situazione del litorale pisano nei momenti di grande afflusso. A compromettere la salubrità dell’ambiente sono chiaramente gli ingorghi di auto che si formano per ore e ore, e non certo l’opportunità di ricavare una viabilità alternativa e complementare, come potrebbe con l’utilizzo razionale e sostenibile di alcune strade bianche. Alcune delle quali, peraltro, sono in assoluto stato di abbandono.

A partire da un piano complessivo e organico di miglioramento della mobilità sul litorale, come fino ad oggi non c’è mai stato, le strade bianche, se ben utilizzate, possono svolgere un importante ed efficace alternativa alle attuali vie obbligate e sempre congestionate.

Il nostro Sindacato Balneari Sib si è fatto promotore di una iniziativa presso comune di Pisa ed Ente Parco proprio per valutare la fattibilità di una simile proposta, mettendo a disposizione propri tecnici gratuitamente. Ma alla, fine, tutto è rimasto lettera morta.

La valorizzazione e lo sviluppo del litorale pisano sono impensabili senza una viabilità adeguata e compatibile. Idee e progetti non ci mancano. Abbiamo voluto fortemente le quattro rotonde realizzate nel 2016, così come abbiamo ripetutamente proposto l’allargamento del viale di Mezzapiagga, alla confluenza con la rotatoria di Campo Derby. Ci sentiamo pienamente parte in causa della salvaguardia della bellezza naturale del litorale pisano, e siamo disposti a confrontarci e discutere le migliori e più efficaci soluzioni con tutti, affinché spostarsi da e verso la costa pisana non sia più un dramma”.

Attualmente non vi sono sviluppi e la situazione è rimasta in stallo,  un alternativa alla macchina nel weekend resta comunque il servizio  navetta che, dal 10 giugno , è stato potenziato e prevede una corsa verso il litorale ogni 10 minuti, inoltre fino al 15 settembre, la tratta tra Calambrone e Marina è gratuita, tutti possono salire sul bus ad una delle fermate, comprese tra Marina e Calambrone, e scendere sul litorale senza dover pagare il biglietto.

Le corse fungono così da navetta gratuita per tutto il litorale, vi sono inoltre anche delle agevolazioni per il biglietto giornaliero per chi parte da pisa,basta pagare  un solo biglietto, da qualunque quartiere, per raggiungere il litorale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *